ilTravaso.it

Profughi: accordo Germania/Spagna – Dublino “inefficace”

Il cosiddetto “sistema di Dublino” “ non è efficace” poiché “se in teoria un migrante o un profugo non dovrebbe mai arrivare in Germania sappiamo che nella realtà non è così” e pertanto gli Stati dell’ Ue devono adoperarsi per “trovare un equo sistema di ripartizione e organizzare comunitariamente i rimpatrii”. Lo ha detto oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel incontrando in Spagna il primo ministro Pedro Sanchez.

L’incontro ha anche segnato l’entrata in vigore di un accordo tedesco-spagnolo sui profughi in base al quale i migranti che venissero trovati alle frontiere tedesco-austriache potranno essere rispediti nelle 48 ore in Spagna qualora essi abbiano già inoltrato una richiesta di asilo alle autorità di Madrid.

In realtà però dovrebbero essere ben pochi i casi in questione: secondo il ministero dell’interno di Berlino dai controlli effettuati ai confini in Baviera dalla metà dello scorso giugno non è risultato neppure un singolo episodio rientrante in quella casistica. Nelle aspettative tedesche accordi analoghi dovrebbero essere conclusi anche con Italia e Grecia

Merkel e Sanchez hanno iniziato oggi un incontro bilaterale di due giorni nella località dove il capo del governo di Madrid sta trascorrendo le vacanze, Salucar de Barrameda, nell’ Andalusia. La crisi dei profughi costituisce l’argomento principale dei colloqui. Il Regolamento di Dublino – di cui l’Italia chiede da tempo a gran voce la modifica ritenendolo penalizzante – prevede che di norma la Nazione che deve farsi carico del migrante è quella dove costui è stato registrato quando ha messo piede sul territorio dell’Ue.

Dopo aver definito “inefficace” tale Regolamento e averne auspicato il superamento, Merkel ha detto che è importante avviare colloqui con i paesi di origine dei migranti, mettere fuori gioco i mercanti di esseri umani e gli scafisti, e concludere accordi per i rimpatri. La cancelliera ha aggiunto che il problema della ripartizione dei profughi all’interno dell’ Ue “è risolvibile” e che ella intende risolverlo “nello spirito del partenariato”.

Lo Spiegel, nel dare notizia dell’incontro, osserva che la Spagna ha preso il posto dell’Italia come paese sul quale convergono i migranti diretti verso l’Ue. Il nuovo governo populista di destra di Roma – scrive il settimanale di Amburgo – praticamente impedisce l’approdo delle navi con migranti a bordo e d’altra parte – aggiunge  – le autorità libiche sembrano procedere con maggior decisione contro i mercanti d’uomini. Pertanto i migranti ora fanno una deviazione verso il Marocco per poi tentare da lì la traversata verso la Spagna.

In attesa di commenti

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed