ilTravaso.it

Instagram e i politici italiani

Dall’apripista Silvio Berlusconi – più pronto di tutti a usare utilmente i nuovi strumenti della rete – a Giorgia Meloni e Matteo Salvini, leader di una destra a suo agio con i social media, da Alessandro Di Battista a Roberto Fico, esponenti dei Cinque Stelle che con i social sono nati, a Matteo Renzi, l’unico finora esponente ascritto alla sinistra che abbia dato credito a Instagram. L’ analisi di Laura Fontana su Rivista Studio.

Un selfie al mare con la moglie, la catenina al collo, l’abbronzatura, il cappellino. Potrebbe essere una delle tante foto postate su Instagram nel periodo agostano ma non si tratta di un utente qualunque, bensì di Danilo Toninelli, ministro dei Trasporti pentastellato, che condivide la foto nel pieno di due crisi in corso, di cui una che lo riguarda direttamente. Nel copy del post ha anche messo le mani avanti: sono in vacanza ma “con l’occhio sempre vigile” e con l’agenda politica “sempre in testa”, sotto forma di cappellino degli “eroi della Guardia Costiera” (hashtaggata nel post). Una leggerezza, o mancanza di buonsenso, visto che aveva appena rimandato al 27 agosto l’appuntamento in Parlamento per riferire del disastro sul ponte Morandi, come richiesto dalle opposizioni. Che da parte loro, “vista la scenografia della foto su Instagram”, hanno chiesto le sue dimissioni. Parole che ci forniscono la cifra di quanto sia diventato centrale questo social network nell’ambito della comunicazione politica italiana

Continua a leggere su Rivista Studio

In attesa di commenti

Follow us

Don't be shy, get in touch. We love meeting interesting people and making new friends.

Most popular

Most discussed